disinfestazione,derattizzazione, disinfezione,blatte,roditori,topi,insetti striscianti,insetti,zanzare,zanzara tigre,milano,napoli,caserta,avellino,bevevento,campania,disinfestazioni,derattizzazioni

Sanità e Assistenza Sociale

LO SPECIALISTA CHE MANCAVA NELL’EQUIPE!

Chi per lavoro si prende cura degli altri conosce l’importanza di mantenere l’ambiente sanitario privo degli infestanti al fine di prevenire la veicolazione di malattie e di contaminazioni.
Le strutture dedicate all’assistenza rappresentano ambienti complessi, ad alta movimentazione di persone e cose e con aree di preparazione e stoccaggio degli alimenti.
In tale contesto le infestazioni da roditori, blatte, cimici, nonché la presenza di legionelle negli impianti di climatizzazione e nelle acque sanitarie, possono essere eliminate solo dopo un accurato studio della struttura e la predisposizione di una strategia di difesa personalizzata, attuata mediante la localizzazione ed il monitoraggio dei possibili focolai e la realizzazione di azioni rapide, sicure e differenziate sulla base del grado di attenzione che ciascun’area richiede.

AREE BIANCHE

Anche le aree sterili sono tenute maggiormente sotto controllo per la delicatezza delle loro funzioni possono essere sottoposte al rischio di infestazioni: gli insetti striscianti possono insinuarsi attraverso il passaggio da altre aree o a bordo dei carrelli o entrare attraverso fessure nei muri, gli insetti volanti, provenendo da fognature o altre zone insalubri, possono introdursi seguendo le luci. È quindi necessario provvedere ad una accurata sanificazione e a strutturare misure di difesa attiva per prevenire potenziali infestazioni che possono rilevarsi letali.

AREE DI STOCCAGGIO, PREPARAZIONE E CONSUMO DEGLI ALIMENTI

L’adozione di un rigoroso piano di pest management e delle pratiche HACCP è essenziale per evitare che i potenziali parassiti, topi, ratti, mosche, zanzare, blatte e formiche, dalle zone di stoccaggio e preparazione possano entrare negli altri ambienti e comprometterne l’igiene oltre a provocare disagio agli assistiti ed al personale.

IMPIANTI

L’impianto elettrico costituisce un potenziale luogo di annidamento dei roditori e delle blatte, l’impianto di climatizzazione e l’impianto dell’ acqua sanitaria può cumulare temibili incrostazioni che consentano la proliferazione della microflora tra cui si sviluppano i ceppi di legionelle. Risulta perciò necessario procedere a una accurata ispezione e sanificazione degli stessi.

CAMERE DI DEGENZA

Anche le strutture di assistenza sanitaria sono sempre più spesso colpite da infestazioni di cimici dei letti che, trasportate da ignari degenti trovano facile ospitalità nelle camere. Per debellare l’infestazione è necessario un intervento tempestivo al fine di circoscrivere l’area da trattare ed evitare il propagarsi della contaminazione. Un ruolo fondamentale in questo è giocato dal supporto prestato dal personale e dagli ausiliari della struttura che verranno adeguatamente formati dalla Ecosan Italia all’applicazione del piano di profilassi che sarà progettato e strutturato.

AREE ESTERNE E LOCALI DI SERVIZIO

Al fine di prevenire infestazioni verso le aree interne anche le aree esterne sono preservate abbattendo topi, mosche e zanzare, nidi di vespe, allontanando i volatili, diserbando le piante indesiderate, etc.. Le aree di servizio ad esempio, seppur rappresenterebbero luoghi di minore rilevanza igienico sanitaria, non sottoposte ad opportune verifiche, potrebbero rappresentare dei punti di rischio non controllati.